PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

28/09/2005

Assimilazione dell'intermediario di commercio all'agente e rappresentante di commercio

Quesito

Egregio collega ho bisogno di un suo autorevole parere su un ricorso da me istruito su un accertamento dell'agenzia entrate di Reggio Calabria.

Il punto controverso Ŕ l'assimilazione dell'intermediario di commercio all'agente e rappresentante di commercio e la conseguente indeducibilitÓ, per intero, della quota di ammortamento di un bene ridotta ex art.121bis del TUIR all'80%.

Io credo che la figura dell'intemediario non possa essere assimilata all'agente o rappresentante di commercio.

Che ne pensa?

Grazie.
Prov. Reggio Calabria

Parere

Egregio Collega, in merito al quesito che mi ha posto, Le preciso che, in effetti, dal punto di vista civilistico, pu˛ evidenziarsi la differenza tra le varie figure giuridiche indicate, anche se temo che ai fini fiscali difficilmente le Commissioni tributarie ne terranno conto.

Infine, in tema di provvigioni da contratto di agenzia, a titolo indicativo, Le segnalo l'ultima Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 115/E dell'08/08/2005 (in Guida Normativa del Sole24Ore di venerdý 16 settembre 2005, n. 164, pagg. 20 e ss.).

Distinti saluti.