PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

01/10/2005

Mi chiedono il pagamento dell'Irpef non pagata dal datore di lavoro

Quesito

Nel 1999 ha lavorato per una ditta che nel 2001 andata in amministrazione controllata, e a seguito di un controllo della guardia di finanza il 20 settembre di quest'anno ho scoperto di aver lavorato in nero, infatti mi chiedono il pagamento dell'Irpef non pagata dal datore di lavoro, inoltre l'ufficio dell'agenzia dell'entrate ha ricevuto l'accertamento da parte della finanza nel 2002.

Possono chiedermi gli interessi dal 1999 a settembre 2005?

Posso fare qualcosa?

Grazie.
Prov. Caltanissetta

Parere

Egregio Dottore, in merito al quesito che mi ha posto, Le preciso che la Corte di Cassazione Sez. Trib. -, con la sentenza n. 5020 del 02/04/2003, circa l'applicazione e l'interpretazione dell'art. 64 D.P.R. n. 600 del 29/09/1973, ha chiarito che anche il sostituito (che nella fattispecie Lei) deve ritenersi originariamente obbligato solidale d'imposta e, quindi, soggetto al potere di accertamento ed a tutti i conseguenti oneri.

Nel caso di mancato versamento della ritenuta d'acconto da parte del datore di lavoro, il soggetto obbligato al pagamento del tributo , comunque, anche il sostituito, cio il lavoratore contribuente, che deve pagare necessariamente gli interessi dalla data della violazione in poi.

Distinti saluti.