PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

03/10/2004

Avviso di recupero credito d'imposta indebitamente utilizzata per incremento dell'occupazione

Quesito

Con la presente sono a richiedervi un parere su un accertamento della'agenzia delle entrate il quale ha generato un avviso di recupero credito d'imposta indebitamente utilizzata per incremento dell'occupazione.

La contestazione nasce dal fatto che dai loro calcoli l'incremento occupazionale e'pari al 0,34 e non 1 come da me utilizzato.

La contestazione basata tutta sul fatto che il calcolo per verificare se vi stato un incremento del personale, tiene in considerazione solo il personale assunto con contratto a tempo indeterminato.

Quindi l'assunzione della seconda ragazza non ha generato incremento del personale in quanto la prima era stata assunta con contratto di formazione (questo tipo di contratto a tempo determinato).

Poich la seconda ragazza stata assunta in quanto era possibile sfruttare questo credito di imposta.

Noi pensiamo ci possa essere qualche appiglio per contestare questo verbale in quanto l'unica nostra negligenza stata di non inviare la comunicazione di trasformazione da contratto di formazione lavoro a contratto a tempo determinato quando abbiamo assunto la seconda ragazza, anticipando cos la chiusura del contratto di formazione lavoro che ci avrebbe permesso di ottenere il bonus fiscale.

Questa comunicazione stata fatta allo scadere del progetto di formazione cio due anni dopo, tengo a precisare che si puo' inviare all'ufficio di collocamento una comunicazione dicendo che ci siamo sbagliati e che la trasformazione del contratto stata effettuata prima senza incorrere in alcuna sanzione, in quanto il corso di formazione teorica era gia' terminato.

Parere

L'art. 7, comma 2, della legge n. 388 del 23/12/2000 stabilisce testualmente che il credito d'imposta decade se, su base annuale, il numero complessivo dei lavoratori dipendenti, a tempo indeterminato e a tempo determinato, compresi i lavoratori con contratti di lavoro con contenuto formativo, risulta inferiore o pari al numero complessivo dei lavoratori dipendenti mediamente occupati nel periodo compreso tra il 1 ottobre 1999 e il 30 settembre 2000; per le assunzioni di dipendenti con contratti di lavoro a tempo parziale, il credito d'imposta spetta in misura proporzionale alle ore prestate rispetto a quelle del contratto nazionale.

E' chiaro, pertanto, che se qualche errore stato commesso in fase di utilizzo del credito, Lei potr sempre farlo valere in sede contenziosa, per dimostrare la perfetta buona fede del contribuente nel rispetto della normativa sopracitata.