PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

29/07/2005

Competenza dell'ufficio a ricevere il ricorso

Quesito

Gent.mo Avv.Villani, approfitto nuovamente della sua competenza e le espongo il seguente quesito:

- in data 21.12.04 una societÓ, con sede legale a Nola, ha presentato istanza di rimborso irap all'agenzia delle entrate di Nola;
- in data 21.01.05 la societÓ ha trasferito la sede legale nel comune di Napoli, passando territorialmente alla competenza dell'agenzia delle entrate di Napoli 3;
- in data 21.03.05 (circa) Ŕ maturato il silenzio rifiuto avverso il quale la societÓ intende proporre ricorso.

Desidererei avere il suo parere circa la competenza dell'ufficio a ricevere il ricorso.
Il ricorso deve essere notificato all'ufficio di Nola oppure all'ufficio di Napoli 3.

RingraziandoLa per il parere che mi fornirÓ, la saluto con stima e cordialitÓ.
Prov. Napoli

Parere

Egregio Dottore, in merito al quesito che mi ha posto, Le preciso che, per la competenza per territorio delle Commissioni tributarie, bisogna rispettare l'art. 4 D.Lgs. n. 546 del 31/12/1992, tenuto conto delle controversie proposte nei confronti degli uffici delle Entrate cui Ŕ stata proposta la domanda di rimborso, ai sensi e per gli effetti dell'art. 19, lett. g), D.Lgs. n. 546/92.

Pertanto, il ricorso deve essere proposto all'ufficio di Nola, cui originariamente Ŕ stata indirizzata l'istanza di rimborso. Infatti, la Corte di Cassazione, Sez. Trib., con la sentenza n. 14212 del 28/07/2004, ha chiarito che, nell'ipotesi di azione proposta dal contribuente contro il silenzio-rifiuto opposto ad una sua domanda di rimborso, la competenza a conoscere del ricorso spetta unicamente alla Commissione tributaria nella cui circoscrizione ha sede l'ufficio al quale l'istanza Ŕ stata presentata; oltretutto, anche nel caso di incompetenza dell'organo finanziario adito, sorge il dovere del destinatario di pronunciarsi sull'istanza, pur se al limitato fine di declinare la propria competenza.

Distinti saluti.