PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

03/10/2004

Termini Cartella Esattoriale - parte III

Quesito

Mi compiaccio ancora una volta con Lei per la celeritÓ della Sua risposta e per la Sua precisione, nonchŔ per la Sua squisita disponibilitÓ (parere: Termini Cartella Esattoriale - parte II).

In merito alla risposta fornitami, a seguito di un mio quesito le porrei la seguente domanda:

Il concessionario alla riscossione, era legittimato a iscrivere ipoteca per il debito emergente dalla cartella, non pagato dal mio cliente anche se i termini per proporre ricorsonon erano ancora scaduti in virt¨ dell'interruzione dei termini ferieali??

Vi Ŕ legislazione e/o giurisprudenza al riguardo?

Parere

In merito all'ulteriore quesito che mi ha posto, Le confermo che il termine di cui agli artt. 77, comma 1, e 50, comma 1, D.P.R. n. 602 del 29/09/1973 Ŕ tassativamente quello di 'sessanta giorni dalla notificazione dalla cartella di pagamento, salve le disposizioni relative alla dilazione ed alla sospensione del pagamento'.

Pertanto, come pu˛ notare, non si fa riferimento al termine per proporre ricorso, beneficiando della sospensione feriale dei termini, ma al generico termine amministrativo di sessanta giorni; di conseguenza, scaduto il suddetto termine, il concessionario della riscossione pu˛ iscrivere ipoteca sugli immobili del debitore e dei coobbligati per un importo pari al doppio dell'importo complessivo del credito per cui si procede.