PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

25/10/2004

Termini di decadenza per l'iscrizione a ruolo

Quesito

Le espongo la questione in breve: il 24/11/1997 mio padre riceve due avvisi di accertamento per i periodi di imposta 1989 e 1990.

L'accertamento induttivo fu fatto in base alla casa di proprietÓ (acquistata nel 1980) e la macchina.

Mio padre all'epoca dell'accertamento non aveva pi¨ l'attivitÓ (chiusa nel 1993) e non fece ricorso (l'origine di tutti i mali!).

Il 04/10/1999 gli vengono notificate le cartelle di pagamento (pari a circa a 90.000.000 Lire).

Nel 2003 esce il condono ma pur potendo pagare solo il 25%, l'80% era da versare subito (cifra non disponibile in quel momento).

Il 02/08/2004 gli viene iscritta ipoteca sull'immobile in cui mio papÓ esercitava la sua attivitÓ (un magazzino di 40 mq) per un importo pari a 54.000 Euro.

Avendo giÓ battuto con la commercialista l'ufficio delle imposte per una soluzione ma con scarsi risultati e non potendo avere la rateazione in 60 mesi per svariati motivi io vorrei sapere se le sembra giusto che una famiglia modesta come la nostra che Ŕ stata vittima di un errore di valutazione della capacitÓ contributiva di mio papÓ (le preciso che mio papÓ riparava elettrodomestici e che la casa in cui abitiamo Ŕ un appartamento di civile abitazione di 60 mq, per cui se ci fossimo arricchiti evadendo le tasse saremmo ben in altra situazione economica!) da parte dell' amministrazione finanziaria non abbia pi¨ la possibilitÓ di far valere neanche pi¨ un diritto!

Non esiste una prescrizione per i reati tributari considerando che l'accertamento a mio papÓ Ŕ arrivato dopo 8 anni?

Ho letto su www.penale.it che i reati tributari si prescrivono in 7 anni e mezzo se ci sono cause interruttive, potrebbe essere applicata al nostro caso?

Le allego il file da me trovato su quel sito (Vincenzo Cardone, La disciplina della prescrizione dei nuovi reati tributari).

Parere

In merito al quesito che mi ha posto, purtroppo, devo precisare che, nella fattispecie, non Ŕ ravvisabile alcun reato tributario, per cui tutte le considerazioni da Lei fatte in tema penale non sono proponibili.

Da quanto esposto, risulta che l'ufficio fiscale ha rispettato i termini di decadenza per l'iscrizione a ruolo di cui all'art. 17, comma 1, lett. c), DPR n. 602 del 29/09/1973.