PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

15/12/2004

Rispettare le precise regole processuali

Quesito

Ill.mo Avvocato, ho avuto gi modo di avvalermi sia dei suoi consigli personali che della sua pi che esaudiente monografia in tema di crediti di imposta.

Avvalendomi delle sue imbeccate a seguito di 'un avviso di recupero del credito di imposta' emesso dall'Agenzia delle Entrate, nonostante la dicitura 'avverso il presente atto ammesso ricorso solo per i vizi propri....' ho presentato regolare ricorso per illeggittimit dell'avviso elencando tutte le motivazioni di fatto e diritto che ho estrapolato dalla Sua monografia.

Risultato.

In data odierna mi viene notificato ruolo esattoriale con la seguente motivazione:
'Iscrizione a ruolo a seguito di avviso di recupero del credito d'imposta num...... Gli importi di seguito indicati sono dovuti a titolo definitivo in assenza di ricorso'!!!!!!!!!

Non crede che piuttosto che rivolgermi alla Commissione Tributaria dovrei rivolgermi al Giudice ordinario per far dichiarare l'Ufficio competente 'incapace di intendere e volere'?

Prov. Catanzaro

Parere

Ormai, in tema di crediti d'imposta, si sta assistendo a molteplici comportamenti assurdi da parte degli uffici fiscali ed in questa situazione di estremo caos importante, secondo me, non lasciarsi prendere da considerazioni puramente demagogiche e rispettare, invece, le precise regole processuali.

Nel caso da Lei prospettato, non deve assolutamente rivolgersi al Giudice Ordinario perch incompetente ma deve proporre subito istanza di sospensione della cartella esattoriale, ai sensi e per gli effetti dell'art. 47 D. Lgs. n. 546 del 31/12/1992, chiedendo che sia assegnata alla stessa sezione presso cui pende il ricorso originario.