PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

28/01/2005

Rinnovo istanza di attribuzione credito di imposta - investimento giÓ effettuato

Quesito

Una ditta individuale ha presentato istanza (mod. ITS) per accedere al credito di imposta (art. 62 comma 1, lettera d) L. 289) nell'aprile del 2003, la domanda gli Ŕ stata rigettata per mancanza di fondi.

Subito dopo la domanda (in data 10.04.2003) ha effettuato l'investimento previsto.

Il 20 gennaio 2004 ha ripresentato il modello di rinnovo dell'istanza di attribuzione del credito di imposta riguardante esattamente la domanda giÓ presentata e l'investimento giÓ effettuato.

In data 29.01.2004 ha avuto comunicazione dal Centro Op. di Pescara dell'attribuzione del credito richiesto.

Successivamente a quella data ha inizio ad utilizzare in compensazione il credito acquisito.

Il contribuente ha riportato nel quadro RU del Modello Unico 2004 i valori dell'investimento, riferiti all'anno 2003, per la determinazione del credito d'imposta spettante.

Domanda: Pu˛ considerarsi corretto il comportamento del contribuente?

Ha diritto al credito d'imposta attribuito dal Centro Op. di Pescara in sede di rinnovo della domanda anche se riferito ad un investimento giÓ effettuato?

Parere

Egregio Dottore, in merito al quesito che mi ha posto, Le preciso quanto segue.

L'art. 62, comma 1, lett. d), della Legge n. 289 del 27/12/2002 prevede il rinnovo dell'istanza per ottenere il credito d'imposta con il Mod. RTS.

A tal proposito, l'Agenzia delle Entrate, anche a seguito delle modifiche intervenute con la Legge n. 350/2003 (Finanziaria 2004), Ŕ intervenuta con:
- la Risoluzione n. 17/E del 17/02/2004;
- il Comunicato stampa del 18 dicembre 2003 (in Guida Normativa del Sole24Ore di martedý 23 dicembre 2003, pag. 19).

Per quanto riguarda, in particolare, il quesito da Lei richiesto, Le faccio presente che l'Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 32/E del 03/06/2003, pagg. 28 e ss., ha precisato che se alla data della presentazione dell'istanza di rinnovo gli investimenti sono stati non solo avviati ma giÓ realizzati, in tutto o in parte, il contribuente dovrÓ comunicare anche l'entitÓ degli investimenti che alla predetta data risultano giÓ realizzati.

A tal fine, nella compilazione del Mod. RTS, l'importo di tali investimenti (giÓ realizzati alla data del rinnovo), deve essere sommato all'importo degli investimenti che, secondo la pianificazione evidenziata nell'istanza di rinnovo, saranno realizzati nell'anno di presentazione dell'istanza stessa.

In particolare, sempre secondo la succitata circolare n. 32/E del 03/06/2003, gli investimenti realizzati nel periodo precedente l'anno di presentazione dell'istanza di rinnovo vanno indicati nel rigo B1, colonna 1 (primo anno) del Mod. RTS.

Distinti saluti.