PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

27/05/2005

Credito d'imposta per gli investimenti - opere a completamento e realizzate con nuovi progetti - parte I

Quesito

Esimio Avvocato Villani, ho letto con ammirazione i suoi preziosi e graditi pareri e le sarei riconoscente se volesse darmene uno che mi riguarda personalmente.

Sono proprietario di un edificio commerciale su due livelli, per circa mq. 1.200 ciascuno, adibito ad esposizione e vendita mobili.

La costruzione č avvenuta tra la fine degli anni '80 e i primi anni '90, con l’immediato utilizzo e l’accatastamento nel '99 con rendita catastale totale di euro 4.451, 86.

Il 03/01/05 mi č stato approvato un credito di imposta di euro 153.000, 00 a fronte di investimenti di euro 360.000, 00 come tipologia d’investimento: fabbricati industriali e commerciali.

L’intenzione č di realizzare le seguenti opere sia a completamento che come adeguamento all’edificio esistente:
a) Il tetto, (copertura in acciaio curva), a completamento, essendoci attualmente solo il solaio in piano, senza alcuna protezione dalle intemperie;
b) L’impianto antincendio (con scala esterna in ferro per fuga e porte taglia fuoco all’interno), a completamento, non essendo stato previsto nel precedente progetto;
c) L’abolizione delle barriere architettoniche, ( con la costruzione di una rampa e una copertura esterna, a completamento, non essendo stato previsto nel precedente progetto;
d) Impianto di video sorveglianza (telecamere), a completamento, non essendo stato previsto nel precedente progetto;
e) L’impianto elettrico, (ormai non conforme), per adeguamento;
f) Il piazzale (pavimentazione con piastrelle e asfalto), a completamento, non essendo stato previsto nel precedente progetto.

Siccome ho visto molti dinieghi da parte dell’Agenzia delle entrate, vorrei sapere se queste opere che comunque sono a completamento e realizzate con nuovi progetti costituiscono un bene autonomo rispetto al vecchio impianto e quindi finanziabili e non siano considerate interventi di mera manutenzione.

Con la speranza di conoscer La personalmente, in attesa di una rapida risposta, avendo ormai poco tempo per decidere sulla scelta del tipo di investimento, distintamente La ringrazio e La saluto.
Prov. Salerno

Parere

Egregio Dottore, in merito al quesito che mi ha posto, Le preciso che, nei casi da Lei segnalati, secondo me, č utilizzabile il credito d'imposta per gli investimenti, anche se potrebbero esserci dei rischi di recupero da parte della locale Agenzia delle Entrate, tenuto conto che a livello amministrativo spesso queste norme vengono interpretate in modo restrittivo, senza tenere conto dell'effettiva volontŕ del legislatore.

Nel ringraziarLa per i complimenti che ha voluto farmi, Le porgo distinti saluti.