PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

07/06/2005

NullitÓ degli avvisi di accertamento non sottoscritti correttamente dal capo dell'ufficio

Quesito

Gentile Avv. Villani, vorremmo sottoporre alla vostra attenzione il seguente quesito.

Un avviso di rettifica e liquidazione, inerente imposte di registro, ipotecaria e catastale, privo di sottoscrizione autografa del responsabile dell'ufficio che lo ha emesso Ŕ valido?
O Ŕ sufficiente, anche in questo caso, l'indicazione a stampa del nominativo del suddetto come recita l'art. 1, comma 87, l. 549/1995?

Certi di una sua cortese risposta, il nostro studio la ringrazia per l'attenzione prestataci e le invia cordiali saluti.

Parere

Gentile Dott.ssa, in merito al quesito che mi ha posto, Le preciso che, secondo me, nel caso da Lei prospettato, non Ŕ applicabile l'art. 1, comma 87, della Legge n. 549 del 28/12/1995 (in S.O. n. 153 G.U. n. 302 del 29/12/1995), che riguarda esclusivamente la firma a stampa prevista dalle norme che disciplinano soltanto i tributi regionali e locali sugli atti di liquidazione e di accertamento e non anche i tributi erariali.

Infine, in tema di nullitÓ degli avvisi di accertamento non sottoscritti correttamente dal capo dell'ufficio, Le segnalo le seguenti interessanti sentenze:
- Commissione Tributaria Provinciale di Torino, Sez. VIII, sent. n. 107/8/02 dell'08/02/2003, depositata in segreteria il 19/02/2003 (si rinvia all'articolo di Giuseppe Ripa, in ItaliaOggi di venerdý 21/02/2003, pag. 27);
- Corte di Cassazione - Sez. Trib.- sent. n. 14626 del 10/11/2000 (in Corriere Tributario IPSOA n. 17/2001, pagg. 1284 e ss.);
- Corte di Cassazione - Sez. Trib. - sent. n. 14195 del 27/10/2000 (in Codice Tributario del Sole24Ore).

Distinti saluti.