PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

24/06/2005

Utilizzo del credito d'imposta nei particolari rapporti tra le societÓ di persona ed i soci

Quesito

Egr.avvocato, gradirei conoscere la sua opinione in merito al seguente quesito.

Una societa' di persone ha ottenuto l'assenso al credito d'imposta di cui all'art.62 della legge 289/2002.

Ho avuto modo di leggere che il suddetto credito d'imposta puo' essere trasferito ai soci ma, considerati i vincoli imposti in merito alla suddivisione temporale delle compensazioni, non riesco a capire come sia possibile effettuare tale trasferimento se la societa' entro il 31.12 di ogni anno deve comunque compensare l'importo stabilito nel quadro B del mod.RTS.

Se e' possibile, come fare per trasferire ai soci il credito dell'anno 2005?

La ringrazio anticipatamente per la risposta che vorra' fornirmi.
Prov. Potenza

Parere

Gentile Dott.ssa, in merito al quesito che mi ha posto, in merito all'utilizzo del credito d'imposta nei particolari rapporti tra le societÓ di persona ed i soci, Le faccio presente che l'Agenzia delle Entrate ha emanato le seguenti Circolari e Risoluzioni:
- Risoluzione n. 120/E del 18/04/2002;
- Circolare n. 48/E del 07/06/2002 (2.3);
- Risoluzione n. 23/E dell'01/03/2004 (in Corriere Tributario IPSOA n. 14/2004, pagg. 1119 e ss.; anche in Guida Normativa del Sole24Ore n. 81 di martedý 04 maggio 2004, pagg. 13 e ss.).

Le suddette Circolari e Risoluzioni danno una risposta al Suo particolare quesito.

Distinti saluti.