PARERE

Dettaglio parere dell'Avv. Maurizio Villani in materia fiscale e tributaria

25/09/2005

Su quale fondamento si potrebbe impugnare l'atto?

Quesito

Un mio cliente ha ricevuto nel 2003 (nel periodo dei condoni) un invito da parte dell'Agenzia delle Entrate di Palermo, ad esibire la documentazione contabile relativa all'anno 1999.

Abbiamo comunicato che era intenzione del contribuente aderire ad una delle forme di condono allora previste e che quindi non si procedeva alla presentazione della suddetta documentazione richiesta.

Il contribuente successivamente non aderiva a nessun tipo di condono in quanto troppo oneroso.

Ora l'Ufficio ha proceduto con un avviso di accertamento a recuperare le maggiori imposte dovute, disconoscendo tutti i costi contabili dichiarati aumentando il reddito di lire 15.150.000 con il conseguente danno per il contribuente.

Dato che non si può procedere ad un tentativo di concordato con adesione (?) su quale fondamento si potrebbe impugnare l'atto?

Cordiali Saluti e un complimento per le iniziative intraprese dall'Avv. Villani, sempre vicino alle nostre esigenze professionali.
Prov. Palermo

Parere

Egregio Dottore, in merito al quesito che mi ha posto, non posso consigliarLe come impostare l'eventuale ricorso in quanto non conosco assolutamente le motivazioni dell'avviso di accertamento notificato.

Nel ringraziarLa per i complimenti che ha voluto farmi, Le porgo distinti saluti.